di Letizia Mecozzi

Recensione, in Italiano e in Inglese, del capolavoro di Joseph Conrad.

Heart  of darkness was published in 1902 in Youth and two other stories and it is one of the most important books of  XX century literature. 

The novel opens with the description of five passengers  on board of The Nellie, a cruising yawl, floating on the Thames. One of them is Marlow, a sailor who tells his companions about a voyage he went on many years before along the river Congo. 

The text is a long flashback about Marlow’s adventure. He tells that, thanks to his aunt, he obtains a job in a trade Company  involved in a colonial enterprise  in the Belgian Congo. 

When he arrives in Africa, Marlow is immediately shocked by the magical mystery of those places but also by the evil of imperialism, the violence inflicted upon African people who are treated like beasts, abandoned to disease and  death. “Six black men advanced in a file, toiling up the path. They walked erect and slow, balancing small baskets full of earth on their heads… I could see every rib , the joints of their limbs were like knots in a rope; each had an iron collar on his neck  and all were connected together with a chain whose bights swung between … these men could by no stretch of imagination be called enemies. They were called criminals and the outraged law had come to them”. 

In Congo Marlow has to lead some officials of the Company to Mr. Kurtz, the chief of the Inner Station which is a very important  trading post in the production of ivory .

When Marlow arrives at the Inner station, he has to face the resistance of the natives who  are convinced that Kurtz is a divinity and who don’t want him to be taken away even if he is very ill. At the end of the story Kurtz dies and Marlow comes back home but he doesn’t reveal the terrible actions the chief did in Congo.

Mr. Kurtz is a mysterious figure. He is the incarnation of colonialism, he is full of desire for power and wealth. He is the personification of darkness and the result of western civilization. He submits the natives to his will: they consider him as a semigod and they make human sacrifices for him. Kurtz doen’t trade: he takes ivory by force and he describes his behaviour towards the natives with the words “suppression” and “extermination”. He doesn’t hide the fact that he rules through violence.

One of the most important themes of the novel is about the ravages of imperialism:  the European colonization is a means to exploit the resources of the natives.

Conrad discloses the cruelty and fraudolence in colonial activities: the gap between the official doctrines of colonialism and its practices  of torture, slavery and cruelty. 

Another important theme of the novel is the existence of darkness in the heart of all men.

Marlow is what Mr. Kurtz was: an honest man and Kurtz is what Marlow could become. 

Kurtz surrenders to the darkness of his heart, while Marlow learns the lesson and he doesn’t surrender.

The novel deals with actual themes such as racism and the domination of the strong over the weak. 

Cuore di tenebra

Cuore di tenebra fu pubblicato nel 1902 in “Gioventù e altre due storie” ed è uno dei libri più importanti della letteratura del ventesimo secolo. 

Il romanzo si apre con la descrizione di cinque passeggeri a bordo della Nellie, un’imbarcazione da crociera che naviga lungo il fiume Tamigi. Uno di essi è Marlow, un marinaio che racconta ai suoi compagni di un viaggio che aveva intrapreso molti anni prima lungo il fiume Congo.

Il testo è un lungo flashback del racconto di Marlow. Grazie a sua zia, ottiene un lavoro  in una Compagnia commerciale impegnata in un’impresa coloniale nel Congo. 

Quando arriva in Africa, Marlow è subito colpito dal magico mistero di quei luoghi, ma anche dalla malvagità dell’ imperialismo, dalla violenza inflitta agli africani, trattati come bestie, abbandonati alla malattia e alla morte. “Sei indigeni avanzavano in fila, faticando su per il sentiero. Camminavano eretti e lenti, tenendo in equilibrio sulla testa  dei cestelli pieni di terra … Vedevo ogni singola costola, le giunture delle loro membra erano come nodi su una corda, ognuno aveva al collo un collare di ferro e tutti erano legati alla stessa catena, le cui maglie oscillavano e tintinnavano … nemmeno con la più ardita immaginazione questi uomini potevano essere chiamati nemici. Li chiamavano criminali e la legge oltraggiata s’era abbattuta su di loro”.

In Congo Marlow deve condurre alcuni funzionari della Compagnia da Mr. Kurtz, il capo della stazione interna che è una stazione commerciale molto importante nella produzione di avorio. 

Quando Marlow arriva alla stazione centrale, egli deve affrontare la resistenza degli indigeni che sono convinti che Kurtz sia una divinità e che vogliono impedire che sia portato via anche se è molto malato. Alla fine della storia Kurtz muore e Marlow torna a casa, ma non rivela le azioni terribili che Kurtz aveva compiuto nel Congo. 

Mr Kurtz è una figura misteriosa. Egli è l’incarnazione del colonialismo ed è assetato di potere e di ricchezza. È la personificazione delle tenebre e il prodotto della civiltà occidentale. Egli sottomette i nativi alla sua volontà tanto che essi lo considerano un semidio e compiono sacrifici umani in  suo onore.

Kurtz non commercia, si procura l’avorio con la forza e descrive il suo comportamento verso gli indigeni con le parole “soppressione”, “sterminio”. Non nasconde il fatto che domina attraverso la violenza. 

Uno dei temi più importanti del romanzo è la devastazione compiuta dall’ imperialismo: la colonizzazione europea è stata un mezzo per sottrarre le risorse agli indigeni.

Conrad svela la crudeltà e l’inganno delle attività coloniali, mostra il divario tra le dottrine ufficiali del colonialismo, che pretendevano di portare ai coloni civiltà, e la realtà delle pratiche coloniali, fatte di schiavitù, saccheggio, crudeltà e tortura. 

Un altro tema fondamentale del romanzo è l’esistenza delle tenebre nel cuore di ogni uomo. 

Marlow è ciò che Mr. Kurtz era stato: un uomo onesto; e Kurtz è ciò che Marlow sarebbe potuto diventare. Ma Kurtz soccombe alle tenebre del suo cuore mentre Marlow impara la lezione e non si arrende all’oscurità.

Il romanzo tratta temi ancora attuali come il razzismo e il dominio dei forti sui deboli.

  • Come risaputo, questo capolavoro ha ispirato il film “Apocalypse now” di Francis Ford Coppola, ambientato ai tempi della guerra in Vietnam. Inseriamo un video con la colonna sonora “The end” dei Doors.